Speaker


Brescia 7 aprile 2018
Milano 5 maggio 2018
Associazione No Profit

000Risorsa 6icn

Luca Alessandrini

Innovation Design Engineer
L’incredibile invenzione: un violino in seta di ragno

"Gli attuali metodi di formazione non potranno mai sostituire un buon portfolio di esperienze di vita. Nuovi modelli e strategie basati su interdisciplinarità, creatività ed esperienza diretta con il concreto problem solving stanno oggi dando grandi risultati."

Chi è Luca Alessandrini

Luca Alessandrini è un ingegnere del design d’innovazione e imprenditore, che sta attualmente lavorando come freelance e gestendo la sua startup tra Italia e Regno Unito.
Luca è nato ad Urbino il 24 settembre del 1986. Consegue il suo diploma all’ITIS di Urbino con specializzazione in meccanica e si laurea in Scienze della Comunicazione nella facoltà di Sociologia dell’Università Carlo Bo di Urbino nel giugno 2010.

Completa il corso in Design Industriale all’Accademia Italiana a Firenze nel dicembre 2010. Nel giugno 2016, si laurea con lode nel doppio master (MA/Msc) in Innovation Design Engineering tra Royal College of Art and Imperial College, Londra.

Dal gennaio 2011 all’aprile 2016, Luca ha cominciato a lavorare a tempo pieno a Stilema srl come assistente alla produzione e designer, co-designing fino a due collezioni per anno e presentandole regolarmente a “I Saloni” per la fiera di Milano. Nel frattempo, nel 2012 fonda con il suo financial partner Solux srl, una società che produce energia solare. Con questa supporta i suoi studi a Londra, con l’intento di creare opportunità nel mondo dell’innovazione.

Dal settembre 2011, Luca espande il suo ruolo a Stilema a quello di Export Manager venendo incaricato di approcciare il mercato cinese, del medio-oriente e quello del Regno Unito. Perciò viaggia per più di tre anni visitando regolarmente più di 18 città in tutta la Cina e portando il brand di Stilema in più di 15 fiere nel mondo (Shanghai, Foshan, Dongguan, Shenzhen, Hong Kong, Dubai, Ryadh, Jeddah, Moscow, Londra, Edimburgo, Milano, Bari, Napoli, Roma).

Durante questi anni, luca non ha mai perso la passione per l’arte continuando a lavorare in diversi progetti creativi. Ha esposto i suoi dipinti a Berlino, Londra, Shenzhen, Milano e Bergamo prendendo parte alla scorsa biennale d’arte 2015 a Venezia progettando e realizzando una scultura meccanica per il gruppo d’artisti Oroccoccoro di cui faceva parte al tempo. Negli gli ultimi 4 anni ha portato il suo progetto musicale di livesampling piano in giro per l’Italia e per l’Europa esibendosi in numerose venue tra le quali Berlino, Londra, Milano, Bergamo e Pesaro.

Nel Settembre 2014, Alessandrini ha deciso di voler sviluppare le sue abilità nel design prendendo parte al prestigioso doppio master (Ma/MsC) in innovation Design Engineering tra Royal College of Art e Imperial College. Ha speso quindi due anni a tempo pieno a Londra sviluppando il suo design thinking, ideazione innovativa, conoscenze in ingegneria e prototipizzazione condividendo lo studio con altri 38 studenti selezionai da 14 paesi.
Luca Alessandrini sta attualmente lavorando come freelance designer, artista e imprenditore a Londra: ha recentemente sviluppato un giocattolo musicale per la training alla risonanza magnetica di bambini che fanno parte di uno studio di ricerca del Kings College all’ospedale St Thomas di Londra.
Luca sta attualmente lavorando per la Science Gallery London elaborando una serie di installazioni interattive che coinvolgeranno l’uso della bocca. Verrà creato un controller per uso orale the costerà meno di 20 £ con l’obiettivo di rendere questa tecnologia più accessibile a persone con disabilità fisiche.
Giugno scorso, Luca ha registrato un brevetto riguardante una tecnologia che permette di customizzare la proprietà acustiche di un materiale e dell’oggetto di cui è composto. Grazie a questa tecnologia è stato possibile creare due violini e un amplificatore per basso fatti di seta, seta di ragno e fibra di carbonio. Questi hanno conquistato l’apprezzamento di alcuni musicisti di fama mondiale (come il violinista Peter Sheppard Skaerved) attraendo l’attenzione dei media di tutto il mondo e ricevendo più di 50 pubblicazioni, includendo BBC, The Times e Al Jazeera. Durante il suo progetto Luca ha avuto importanti collaborazioni con l’Università di
Oxford, ANALI (Associazione Nazionale Liutai Artistici Italiani), Taroni, James Dyson School of Engineering, Royal College of Music e Royal Academy of Music.
I prototipi realizzati hanno recentemente preso parte alle seguenti esibizioni: RCA show 2016, Imperial College Grad show 2016, Royal Society Summer Exhibition, New Scientist Live e V&A (London Design Week), Global Grad Show (Dubai Design Week) e all’International Student Innovation Award (Central Saints Martin); presto verranno esibiti al Science Museum (Londra).Luca si è appena aggiudicato il riconoscimento in denaro di studente internazionale più innovativo di Londra 2016 promosso dal sindaco Sadiq Khan e da London & Partners.
Con la sua startup, Fibreacoustics, sta lavorando alla realizzazinoe di
nuovi prototipi sulla customizzazione acustica: una chitarra, coni per speakers, casse e cuffie.

Speaker edizione Smart Future Academy 2017 – Brescia

Formazione e creatività
La mia esperienza
L’interdisciplinarità come nuovo modello
Innovazione, ricerca e imprenditoria